LA LUCE IN SALA


TRE SPOT PRO LIFE FIRMATI GRASSROOTS
28 febbraio 2012, 9:56 pm
Filed under: News

Era da un bel pezzo che non passavo a controllare lo stato dei lavori di aggiornamento del sito ufficiale della Grassroots Film, la casa di produzione di ispirazione cattolica newyorkese cui sono un po’ affezionato, e di cui abbiamo parlato in occasione del suo noto successo The Human Experience o del magnifico promo della scorsa edizione della GMG. Fra il nuovo materiale caricato sul sito possiamo trovare alcuni videoclip atti a sensibilizzare gli americani in occasione delle elezioni politiche del 2008 e per quelle attualmente in corso (commissionati per il sito catholicvote.org dal Fidelis Center for Laws and Policy). Questi video mostrano una certa prosopopea tutta a stelle e strisce, nonché il tono celebrativo/epico che tanto piace a quelli della Grassroots Films. All’interno di questa serie di filmati (alcuni davvero fantastici altri, come dicevo, un tantinello pomposi) ce n’è una serie dedicata a una questione fondamentale di ogni elezione: LA VITA.  Che ci sia bisogno di realizzare una serie di spot con slogan convincenti per promuovere il diritto alla vita è fantascientifico (quasi quasi siamo sullo stesso livello dello spot che si immagina J.D. nel serial Scrubs: “Non soffocate i bambini”, dategli un occhio!), ma il fatto è, a parte gli scherzi, che questi spot purtroppo servono e fortunatamente c’è chi li fa… e fortunatamente anche bene.

Se ve ne parlo non è solo per il gusto ozioso di frugare nelle produzioni video di ispirazione cattolica… ma per ricordare che l’appuntamento della Marcia Nazionale per la Vita si sta avvicinando. Quest’anno le date scelte sono sabato 12 maggio (convegno presso il Pontificio Ateneo Regina Apostolorum e adorazione eucaristica in riparazione per il crimine dell’aborto) e domenica 13 maggio (la marcia vera e propria dal Colosseo e arrivo a Castel Sant’Angelo). Sul sito indicato troverete tutte le informazioni necessarie.

Il mio preferito? Il secondo, ovviamente.


2 commenti so far
Lascia un commento

Personalmente continua a schifarmi questo tipo di spot.
In primis perché, come rilevi, denota in maniera molto evidente il carattere autocelebrativo-epico dell’immaginario americano; cosa di per sè deplorevole e rivoltante – mi scuserai l’abbondanza di aggettivi, ma è proprio così che lo trovo.
E poi, nondimeno, perché non a caso si punta, per ottenere un voto, non a sottolineare ed esprimere la sacralità della vita in quanto tale, la sua dignità in ogni caso; ma ad accumulare un certo numero di nomi noti e considerati a vario titolo “di successo” : il messaggio sotteso dice ecco, vale la pena far vivere un feto per ottenere questo.
Ma i feti che non si rivelino, una volta nati e cresciuti, all’altezza della situazione? Bah.

Commento di Denise Cecilia S.

Sacrosanto…. ma credo che alla causa giovi qualunque apporto. Non credo si tratti di una deformazione filosofica reale, quanto piuttosto il tentativo di comprimere l’idea nella logica comunicativa propria dello spot. Mostrare il valore in termini umani, potenziali diremmo, di ogni vita, è certamente semplicistico, ma pragmatico, concreto, immediato. Il messaggio deve poter raggiungere tutti.
Se sono del tutto insofferente all’autocelebrazione, non posso dire lo stesso della fissazione USA per il “riuscire nella vita”, “fare grandi cose”. La stessa che fa del nostro aggettivo “fallito”, oltreoceano, il peggior insulto. Lo spot tiene conto di questo andazzo, certo, ma mi pare punti soprattutto sulla possibilità concessa a tutti di vivere. L’aver proposto grandi nomi è una strategia di comunicazione.

Commento di filippociak




Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...



Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 45 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: