LA LUCE IN SALA


ASLAN POTREBBE ESSERE MAOMETTO, BEH…AL CINEMA…
13 dicembre 2010, 5:24 pm
Filed under: News

Aslan

Dopo l’uscita del primo episodio, molto bello, la saga cinematografica de “Le cronache di Narnia” ha finito col causarmi una certa insofferenza. Alcune critiche molto aspre mosse, se ci fosse bisogno di specificarlo, a partire dalla semplice presenza di un sostrato religioso (anzi cristiano), deve aver spinto i produttori a cambiare registro nel secondo episodio. Si nota infatti come i significati e le simbologie siano stati smussati, in modo da non dare a nessuno spettatore pagante un “buon” motivo per boicottare il film. Clive Staples Lewis si oppose sempre a una trasposizione filmica dei suoi libri (chissà perché…). Così, (con l’aggravante di non provare particolare trasporto per il genere fantasy), non posso far altro che lamentare quanto un enorme dispiego di mezzi, senza il sostegno di un profondo messaggio, sia semplicemente un’occasione buttata. Ma ora viene il bello. A proposito del personaggio al quale presta la voce, l’attore Liam Neeson avrebbe dichiarato: “Aslan non è solo un simbolo del cristianesimo, potrebbe essere Maometto, Buddha o qualsiasi altro profeta o altra grande figura spirituale. Aslan per i bambini rappresenta un mentore“. Ora, indulgendo verso la debolezza umana per il politicamente corretto  (o una facile bonarietà), e senza aggiungere nulla di energico, viste le reazioni già esternate, vorrei solo cogliere l’opportunità di riportare un breve passo del caro Lewis: (A Hila, una bambina americana lettrice delle sue fiabe “Le cronache di Narnia”, 3 giugno 1951)

Cara Hila,

grazie davvero per la tua cara lettera e per i disegni. A un tratto mi sono accorto che quello a colori non era una scena in particolare, ma una sorta di sfilata di personaggi come potresti avere in conclusione se ci fosse una rappresentazione teatrale al posto dei racconti.

Clive Staples Lewis

Il viaggio del veliero non è certamente l’ultimo volume: ce ne saranno altri quattro, per un totale di sette. Non avevi fatto caso che Aslan non dice nulla di Eustachio che non torna indietro? Penso che il migliore dei tuoi disegni sia quello del Signor Tumnus alla fine della lettera. Riguardo all’altro nome di Aslan, vorrei davvero che fossi tu a indovinare. C’è mai stato qualcuno in questo nostro mondo che: 1) giunse nello stesso periodo di Babbo Natale; 2) disse di essere il figlio del Grande Imperatore; 3) per la colpa di qualcun altro diede se stesso a degli uomini cattivi che lo derisero e lo uccisero; 4) tornò in vita; 5) viene alle volte chiamato l’Agnello (vedi la conclusione del Veliero)? Pensaci su e fammi sapere la tua risposta! […]

I miei migliori auguri, sempre tuo  – C.S. Lewis

(C.S. Lewis, Prima che faccia notte, racconti e scritti inediti, Bur, 2005, pp.98-99.)

Annunci

1 commento so far
Lascia un commento

E’ davvero una cosa scandalosa!!!

Commento di Gil




Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...



%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: